LUNEDI' 6 MARZO: PALINSESTO RICCO, E IO IMPAZZISCO


Ci risiamo. Nuova ondata di programmi interessanti, tutti concentrati in una serata. E’ l’apoteosi dei palinsesti pazzi. Non bastava il martedì 28, già con Sanremo. No. Rai e Mediaset (per rimanere nella tv generalista, perchè altrimenti, se mi dovessi mettere a scartabellare ciò che offre la tv satellitare giungerei in manicomio in breve tempo) si divertono a piazzare il meglio in contemporanea. Piace il gusto della sfida, vediamo chi la spunta tra due programmi che toccano lo stesso target. Peccato che io come telespettatore sto programmando già l’agonia per cercare di non perdermi nulla.

Lunedì 6 marzo coincide con il tanto atteso arrivo su RaiDue di Lost, telefilm della ABC designato come evento e giunto in Italia accoppiato all’altro evento, Desperate Housewives, e addirittura dato come successivo alla prima serie delle tremende casalinghe. Poi, visto che sembrava un suicidio sparare le migliori cartucce di fila e soprattutto sparare Lost fuori dal periodo di garanzia (già si gongola per il previsto successone – solo che dicevano così pure per Desperate, e la media della prima stagione a malapena emerge dal 10% di share), l’idea è stata riproposta a marzo. Ed eccolo qua, allora, questo famigerato Lost, di cui Raidue propone subito, alle 21, i primi 3 episodi. Anche qua grava il peso del già visto, gli abbonati di Sky hanno già gustato la serie e quindi non sarà difficile prevedere (a dispetto dei dirigenti Rai) che il botto, se ci dovrà essere, sarà molto meno fragoroso rispetto alle aspettative che un telefilm del genere può creare. Non ci è dato ancora sapere se si continuerà con tre episodi a sera ogni lunedì (mentre di Desperate ne venivano trasmessi due): se fosse così, Lost finirebbe in 2 mesi – se pensiamo che Foxlife trasmette un solo episodio della seconda stagione di Desperate Housewives ogni lunedì sera per arrivare a luglio con le puntate finali. Conclusione: altro telefilm gettato alle ortiche. Non s’è visto neppure un forte apparato pubblicitario per sostenere l’arrivo di Lost (se non alcuni promo pomeridiani, dopo i tanti prossimamente), ma noi crediamo nel miracolo. E’ riuscito, per esempio, a The 4400, miniserie gettata nella forca lunedì e martedì scorso, in concomitanza con Sanremo, che ha avuto il merito di racimolare più di 2 milioni di spettatori, in linea con la media di rete.

Ora, io mi guarderei tranquillamente Lost, considerato che senza Sky devo aspettare l’approdo nella tv di Stato, se non fosse che sono appassionato pure de Le Iene, che dal martedì piombano, senza apparente motivazione, al lunedì, per poi proseguire con Mai Dire Grande Fratello & Figli. Pare che il trasloco al lunedì de Le Iene sia definitivo. Mercoledì ci sta la Champions League, ma invece di riportare The O.C. il lunedì, Mediaset sposta Le Iene, invertendo la mossa fatta due settimane fa, sempre per inserire il calcio nel palinsesto di Italia 1. Si profila quindi un duello tra due trasmissioni che fanno leva sullo stesso target di pubblico. Mossa, a mio parere, scriteriata.

Se ci aggiungiamo che su Canale 5 arriva Natale In India, il film natalizio di Boldi & De Sica in prima tv, l’abbuffata è completa. Ci salva Raiuno conquistando le signore con Orgoglio (che mostra il fiato corto). Ma come se non bastasse, su Foxlife il lunedì c’è sempre la seconda serie di Desperate Housewives, seguita da Grey’s Anatomy (ancora produzione ABC). Bene bene, di quanti videoregistratori mi devo attrezzare?

Annunci

One response to “LUNEDI' 6 MARZO: PALINSESTO RICCO, E IO IMPAZZISCO”

  1. anonimo says :

    Mi chiamo Stefano Salvi il “regista” e sono tra gli intervistati nel servizio riguardante il locale “Big Sister” di Praga andato in onda nella trasmissione delle “Iene” su Italia Uno 06/03/2006 .Vorrei approfittare del presente spazio per darvi alcuni chiarimenti e informazioni.
    Innanzitutto Big Sister non è un bordello nel vero senso della parola,noi lo definiamo un Internet Studio, Le ragazze presenti non sono assolutamente delle prostitute ma hanno un regolare contratto artistico che prevede la loro partecipazione alla realizzazione di filmati del genere hard e non solo,infatti tutte le ragazze eseguono live show, spettacoli di strip-tease,e lap dance.
    Il perché Le Iene si sono interessate al nostro progetto, sta solo nel fatto del notevole interesse mondiale che lo stesso progetto ha suscitato nei media, noi riceviamo la visita quasi quotidiana di giornali e televisioni da ogni parte del mondo a titolo gratuito e nessuno mai si è scandalizzato o ha suscitato polemiche come adesso in Italia,ci teniamo a ribadire che mai abbiamo sborsato un solo centesimo per farci pubblicità.
    Un’altra precisazione mi sembra doverosa sia nel servizio delle Iene che su articoli di stampa si evidenzia l’enorme ritorno monetario (1.800.000 /euro) mensile cifra assolutamente lontana dalla realtà, è vero che abbiamo tanti clienti sparsi per tutto il mondo,ma non dimentichiamoci che tutto il nostro staff sia tecnico che artistico e formato da oltre 120 persone che ricevono regolare stipendio mensile.
    Saluti e grazie
    Stefano Salvi
    Per quanti volessero visitare i nostri siti
    http://www.stefanosalvi.com
    http://www.bigsister.net

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: