DA DOMANI ALLA FATTORIA UN PO' DEL GF


L’evoluzione della produzione televisiva, in particolar modo dei reality show, sta per essere ufficialmente sdoganata. Che la simbiosi tra programmi diversi ma uguali abbia inizio. Domani sera, La Fattoria e il Grande Fratello interagiranno per la prima volta nella loro storia. La contaminazione dei concorrenti sta per essere avviata senza sospetti. Tre ex reclusi nella Casa di Cinecittà, e parliamo del poeta Franco, Pier Renato e Rosario, saranno catapultati direttamente in Marocco senza apparenti spiegazioni esaustive, domiciliati nella casbah già preda da quasi due mesi dei contadini della Fattoria, e soltanto nella diretta di sabato, telecomandata dalla padrona di casa Barbara D’Urso, sapranno quale dei tre entrerà a pieno titolo – con magari annessa frustazione non preventivata – nel deserto marocchino, a fare compagnia a Francesco Arca, Alessia Fabiani, Clemente Pernarella e altri fantomatici big dello spettacolo, sui quali svetta dall’altro prepotentemente la tenora Katia Ricciarelli.

Non che la simbiosi sia un evento così eccezionale: già nella prima edizione de La Fattoria, condotta da Daria Bignardi su Italia 1, le continue defezioni vip avevano portato all’ingresso nella campagna toscana di Floriana Secondi, la romana dall’urlo di latta del Grande Fratello 3. Non fu, per lei, un’esperienza lunga, visto che fece il suo esordio a poche battute dal termine della reclusione forzata. Ma quanto basta per annoverare la sua presenza nell’archivio reality-televisivo. Ieri sera la stessa Alessia Marcuzzi ha comunicato i nomi dei tre nominati alla condanna marocchina e sicuramente domani sera i siparietti comici nn mancheranno. Anche perchè, oltre alla (voluta?) sferzata di innovazione impressa al sistema televisivo, la scelta di rendere promiscui i due prodotti Endemol dovrebbe funzionare da cattura-pubblico, dopo gli ascolti mediocri de La Fattoria e quelli  non eccezionali del Grande Fratello, ai quali si era comunque ovviato settimanalmente con sorpresine e confronti alla De Filippi al limite (o oltre) del regolamento. Per il resto, attendiamo impazienti le prossime contaminazioni televisive: non tarderanno sicuramente gli altri geni del tubo catodico a seguirne la moda.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: