IL FLOP (!) "THE 4400" QUADRUPLO DOMENICA SERA.


E così avverrà l’ennesima furbizia da parte dei programmatori dei telefilm di RaiDue, giusto per continuare a non smentirsi e a rendere la vita delle serie tv americane sempre meno appetibile al pubblico italiano. La domenica sera è ormai terra arida per le serie americane, che su RaiDue sembrano proprio non funzionare. Se subito dopo le Olimpiadi di Torino 2006 era andato in onda il telefilm Numb3rs, stroncato dopo due serate per sospetta crisi di ascolto, ora tocca al sostituto The 4400 subire le irrefrenabili persecuzioni del palinsesto.  Domenica 23 aprile, su RaiDue andranno in onda in un sol boccone le ultime 4 puntate della seconda serie, per tre ore di assoluta monocromia, anche perchè la Domenica Sportiva, visto lo spostamento al sabato della giornata di campionato di calcio, non impiccerà i piani. Tutto sommato, potrebbe essere pure una scelta positiva, perlomeno si scongiura il rischio di vedersi cancellati gli ultimi episodi per via di un crack Auditel sensibile nell’economia della rete, e l’appassionato di The 4400 così non subirà brutte sorprese. Ma ad uno sguardo approfondito, è evidente che non si sa in quanti rimarranno svegli fino a mezzanotte per vedere come la serie si concluderà. Soprattutto considerata nulla la prima serie, spedita contro il Festival Di Sanremo in due serate, che non tutti hanno potuto seguire – anche semplicemente per esigenze personali di palinsesto. E poi si lamentano che gli italiani si disaffezionano ai telefilm, magari puntando sulle osannate fiction nostrane e rimediando al bug affidandosi al file-sharing per recuperare le serie bistrattate dalla tv generalista. Bah.

Se diamo uno sguardo approfondito agli ascolti dei due telefilm mandati in onda in prima tv da RaiDue la domenica sera, emerge una sostanziale difficoltà di ingranaggio del genere telefilm nella serata dell’ultimo giorno della settimana – difficoltà già resa evidente dal flop dell’ultima stagione di Smallville, mandata in onda su Italia 1, che non riuscì a replicare i buoni ascolti delle serie precedenti, collocate in altro orario e giorno. E dire che The 4400, piazzato contro le prime due serate del Festival di Sanremo di Panariello, il lunedì sistemò 2.304.000 telespettatori (8,27% di share) e il martedì 2.403.000 (9,28%), riuscendo addirittura ad incrementare il proprio pubblico. Al termine delle Olimpiadi di Torino 2006, RaiDue provò a piazzare il telefilm Numb3rs, serie basata su intrecci matematici come chiavi della risoluzione dei casi, firmata da Ridley Scott. L’esperimento non andò, a rigor del vero, benissimo. L’esordio fu di 2.101.000 telespettatori (7,4% di share),  mentre la settimana successiva incollò al video 1.867.000 telespettatori (6,34%). Improvvisamente, la rete decise di stoppare il telefilm, senza dare alcun annuncio relativo al proseguimento della serie, che rimane ancora vaga e a data da destinarsi. La settimana successiva RaiDue piazzò il TGSport Speciale dedicato ai Giochi Paralimpici, che andò ancora peggio, raccogliendo soltanto 1.244.000 telespettatori (4,51%). Un disastro per la rete appena rilevata dal rientrante Marano, che tanto aveva puntato sullo sport invernale.

E allora, contrariamente alle aspettative, ecco che i dirigenti Rai tirano fuori la seconda serie di The 4400 (la prima serie, giusto per non perdere il filo, era stata replicata a metà il sabato pomeriggio, un giorno prima dell’esordio della seconda serie). La partenza è deludente: 1.447.000 telespettatori (5,22% di share) il 26 marzo, che a sorpresa aumentano a 1.921.000 (7,40%) sette giorni dopo. Il rallentamento però non tarda ad arrivare: il 9 aprile eccoti 1.543.000 telespettatori (6% di share), per poi sprofondare, complice anche la serata di Pasqua, a 1.190.000 (5,71%). Se confrontiamo la media dei primi due episodi di Numb3rs con la media dei primi due episodi della seconda serie di The 4400, a spuntarla è proprio il telefilm di Ridley Scott: 1.945.000 (6,86%) contro 1.684.000 (6,31%). Ora fa ridere parlare di successo quando la situazione è ultra-cupa, ma senza dubbio fa sorridere che Numb3rs sia stata frenata in un colpo solo per eccessivo calo di ascolto, quando The 4400 fa ancora peggio. Per carità, il prodotto non è neppure malvagio, nonostante pesino sulla serie il budget risicato e la povertà degli effetti speciali degni di qualsiasi trama fantascientifica. Forse è semplicemente la domenica sera non adatta a prodotti del genere. Addirittura, paradossalmente, il telefilm va meglio il sabato sera: Cold Case – Delitti Irrisolti supera i due milioni di telespettatori. E ora questo quadruplo avvicendamento di episodi, giusto per scollarseli tutti di dosso, mettendo così rapidamente fine all’agonia dell’ascolto della domenica sera di RaiDue. Il successo di Lost, purtroppo, non mitiga scelte di palinsesto non proprio corrette. Per il telespettatore, s’intende.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: