ALESSIA FABIANI, QUANDO IL REALITY PORTA LAVORO?


L’hanno spedita fuori da La Fattoria, tre settimane fa il gustoso alterco in studio dalla D’Urso con protagonista la rivale Selvaggia Lucarelli. Lei, Alessia Fabiani, dopo l’esperienza da contadina, è pronta a rigettarsi nel fascinoso mondo dello spettacolo. Completata l’operazione riciclo, francamente senza troppo clamore né successo vista la quasi totate trasparenza (comportamentale) della Fabiani nella casbah, l’Alessia nazionale sta ora, giustamente e come routine di ex-concorrente del reality, vagliando le possibilità offerte al proprio futuro professionale. Ma è difficile, in realtà, incasellarla in qualche spicciolo ruolo predefinito. L’alterco con la blogger catodica Selvaggia Lucarelli in studio si era d’altronde sviluppato proprio sulla reciproca ignoranza delle professioni da entrambe svolte. Se la Lucarelli, che annovera un florido passato da opinionista della prima edizione dell’Isola Dei Famosi, oggi è giornalista di costume e spettacolo, cura rubriche su settimanali ed ha all’attivo un libro, con il merito di aver portato alla ribalta il fenomeno del blogging, per la Fabiani è più arduo definire la propria consistenza professionale. Che generalmente rifugge nella definizione più banale ma anche più azzeccata di soubrette.

In un’intervista di oggi a TGCOM, l’ex letterina (ecco, un’altra delle molteplici nonché intercambiabili definizioni) ci tiene a precisare ciò di cui è stata capace: «Ho fatto teatro, ho recitato in una fiction, cerco di cantare e ballare, non è che non so fare proprio niente…». Essì, 1986, la sit-com Orazio (mai sentita….) la generò attrice. Ma basta spulciare le innumerevoli biografie disseminate nel Web per cogliere altri dettagli della vita di Alessia: numero uno nel concorso Bellissima, letterina a Passaparola, valletta semi-muta (e semi-nuda) a Pressing Champions League, un bel calendario sfumato di lesbo-chic con la panterona Mascia Ferri (con la quale condusse lo sfrontato programma di seconda serata On The Road su Italia 1) e naturalmente l’immancabile seduta sul trono di Uomini E Donne, mescolata agli spasimanti corteggiatori made in Maria De Filippi – ah, dimenticavo, pure una particina nel disastroso divorzio Bettarini-Ventura, mascherandosi da amante per una notte dell’ex calciatore. Insomma, un curriculum di tutto rispetto, il meglio di ciò che oggi offre l’attuale sistema televisivo.

Ma salta agli occhi la mancanza di un evento chiave della propria formazione, quel qualcosa che sarebbe sufficiente per guadagnare l’agognata stima del grande pubblico. Lei, da buona ex-reclusa realityara, di fronte alla scontata domanda sui programmi per il futuro, afferma speranzosa: «Ho dato la mia disponibilità per il Festivalbar, poi forse una fiction, ma ancora non so niente. Io comunque spero sempre nel grande schermo, da quando ero bambina il mio sogno». Bene, ora hai quasi 30 anni, nel complesso una carriera non realizzata, esempi trasgressivi disseminati qua e là, cosce al vento e bocce rotanti. Pensi che basti un reality qualsiasi – ancora peggio se non dimostri nulla delle qualità artistiche del personaggio – per tentare di affermare un minimo di autorevolezza? Personalmente spero rimanga ancora in inattività, finchè non capirà che serva ben qualcos’altro per bucare il grande schermo, oltre gli appelli disperati alla ricerca di una qualsiasi collocazione televisiva. A 60 anni avrà intenzione di girare ancora mezza nuda e con la lingua facile da serpentella 20enne? Ah, naturalmente se non verrà dimenticata prima…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: