"KAROL" NON MIGLIORA: IL CALCIO BATTE IL PAPA


In Mediaset erano tutti soddisfatti, e pure i quotidiani e i giornali specializzati di oggi hanno esaltato il presunto successo della prima parte della fiction Karol – Un Papa Rimasto Uomo andata in onda mercoledì sera su Canale 5. Evidentemente un 26% di share era sufficiente per brindare, ma di certo un 26% non è un 40% e sicuramente la fiction poteva fare di meglio – e così si auspicava. Personalmente, più che un successo, lo considererei un mezzo flop. E a ribadire questa personalissima visione arriva il dato Auditel della seconda e ultima parte del sequel dedicato alla vita di Giovanni Paolo II: 6.003.000 telespettatori e il 23,30% di share. Su RaiUno questa volta non c’era un Bruno Vespa qualsiasi a riempire le poltrone bianche ma il ritorno della finale di Coppa Italia Inter-Roma, seguita da 6.875.000 telespettatori e il 25,73% di share. Dunque, il calcio – perlomeno quello giocato, per quello parlato ci pensa la magistratura – batte il Papa. Sfido a dire che questo sequel, nel suo complesso, si possa definire un successone.

Rispetto anche alla prima parte di Karol – Un Papa Rimasto Uomo di mercoledì sera, la seconda parte ha ceduto ben 600.000 telespettatori alla concorrenza e ha perso oltre 3 punti di share, in controtendenza rispetto al tradizionale aumento di pubblico in occasione delle puntate finali di una serie. A poco vale, in termini di audience e di investimenti aziendali, produttivi e pubblicitari, i complimenti delle istituzioni ecclesiastiche. Vuoi per una collocazione in palinsesto sbagliata – pure ieri C.S.I, catalizzatore di pubblico giovane, non ha mancato di timbrare il cartellino, realizzando in tre episodi una media folle del 14,91% di share -, vuoi per una presa scenica di minor impatto ed effetto rispetto alla prima parte della vita del Papa, andata in onda un’anno e un mese fa sempre su Canale 5, la fiction su cui Mediaset puntava come botto di fine stagione per risollevare un 2006 per ora avaro di exploit ha fallito l’obiettivo. Se ci aggiungiamo pure il flop di 48 Ore – su cui ora pende il brivido legittimo di una cancellazione dal palinsesto anzitempo – i motivi per essere soddisfatti e per brindare sono davvero pochi.

Annunci

2 responses to “"KAROL" NON MIGLIORA: IL CALCIO BATTE IL PAPA”

  1. Fabrizioassa84 says :

    Anche a me stupiscono i dati. Ma la fiction secondo me offriva spunti di riflessione molto interesanti, poichè il papa era visto e interpretato da diversi punti di vista: quello di madre teresa, quello di un missionario africano, quello di una dottoressa impengata a combattere l’aids in Africa. E poi erano trattati temi spinosi e coraggiosi, come quello sul vescovo Romero. E poi ogni fatto era molto documentato. Chi ha preferito vedere la partita (comunque la pensi sul Papa polacco) ha perso, secondo me, un’occasione di riflessione.

  2. sbirciolo says :

    Concordo in pieno con quanto dici. Proprio per questi motivi secondo me la fiction doveva essere trattata con maggior riguardo. Anche se ti devo dire che molte persone che ho sentito, che avevano visto la fiction, non sono rimaste molto entusiaste. Evidentemente qualcosa vorrà pur dire.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: