ILARY BLASI, UN 2006 NON PROPRIO DA INCORNICIARE…


Non è stato affatto un anno felice per Ilary Blasi. A ricordarcelo ci pensa proprio oggi il quotidiano Libero, che dedica un articolo al 2006 non particolarmente brillante della moglie di Francesco Totti, per la quale quest’anno è stato costellato di impegni importanti per decretare una raggiunta svolta professionale. E invece i primi 8 mesi dell’anno corrente sono stati costellati di flop, come recita il titolo dell’articolo. I flop che perseguitano Ilary. Le occasioni sono state delle più ghiotte. A partire dal Festival Di Sanremo, portato senza troppi clamori alla deriva dal nostromo Giorgio Panariello. Nell’edizione più criticata e bistrattata, che ha segnato una costante emorragia di pubblico televisivo, l’ex letterina non archiettò nulla affinchè ci si potesse in futuro ricordare di lei, salvo la tetta spuntata in mondovisione dal vestitino attillato – per due giorni si parlò soltanto di quello. Gli esperti però la salvarono, preferendo Victoria Cabello, l’altra donzella sgambettante sul palco dell’Ariston, come bersaglio delle osservazioni più appuntite. Ma di certo neppure la signora Totti, supportata dal maritino in visita inattesa (?) alla kermesse, aveva dato motivo di meritarsi qualche applauso sentito.

Ma Ilary si porta la musica nel cuore. Aveva iniziato coreografando con mosse robotizzate le musichine a Passaparola, spalleggiata da altre fide letterine. Due anni, dal 2001 al 2003, che gli valsero subito i primi accenni di notorietà, anche grazie ai flirt con il capitano della Roma, poi sposato in diretta tivù il 19 giugno 2005 – evento seguito a maratona da SkyTg24. A CD:Live, la risposta Rai al concorrente Top Of The Pops – ironia, è sempre stato un prodotto Rai prima della sua inspiegabile cessione a Italia 1 – invece era affiancata dal dj Alvin, ma l’atmosfera scanzonata che traeva il proprio coraggio nello stilizzare il contenitore musicale nemico non le donava, tanto che gli ascolti non hanno mai premiato la trasmissione, finita sempre al tappeto nei confronti diretti. Di mezzo ci sono i due anni passati alla corte di Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa, ma parliamo degli esordi della trasmissione che ora è diventata un vero e proprio cult di Raitre. Appena avviato, il talk-show mascherato da chiacchiericcio meterologico non dava certo i frutti Auditel di ora e dopo la prima mandata di puntate era già a rischio cancellazione. Poi Ilary dovette forzatamente fare le valigie causa Pupino in grembo e lasciò il campo a Filippa Lagerback, un’altra inspiegabile reietta del panorama televisivo. Sarà stato un caso, ma dalla fine del 2005 la trasmissione di Fazio prese tutta un’altra rotta, guadagnandosi apprezzamenti continui.

Il legame con la musica non si era certo interrotto. E infatti trova la massima espressione nell’edizione 2006 del Festivalbar, il tradizionale appuntamento musicale di Italia 1 che da un paio di anni a questa parte regala enormi soddisfazioni ad Andrea Salvetti: l’Auditel impazza, i discografici si esaltano, compilation col marchio della kermesse schizzano ormai da anni autonomamente al numero uno delle classifiche di vendita. Merito anche dei conduttori, naturalmente. L’accoppiata Incontrada-De Luigi, un anno fa, era riuscita a portare a casa punte del 20% di share, roba da Canale 5 quando è a letto con la febbre. Ma il duetto, per certi versi anche strampalato – che ci azzecca un comico-attore a disquisire di cantanti? – non poteva ripetersi, e così per l’edizione 2006 ecco che quelli di Italia 1 costituiscono un dream team, almeno sulla carta. Il Mago Forest, garanzia di divertimento, poi mettiamoci Cristina Chiabotto, amata dalle mamme e pare per nulla affaticata dal ruolo di primadonna alle Iene, e infine posizionamoci in mezzo Ilary Blasi, scelta tra un manipoli di candidati. Ma per la venticinquenne – così come per gli altri due compagni di viaggio – l’esperienza itinerante si rivela alquanto deludente. Dopo un avvio esaltante, guarnito del 13% di share, il Festivalbar è precipitato al 9%, roba da La7 quando si dopa. Un dato assolutamente negativo, sicuramente determinato anche dal poco affiatamento professionale dei tre protagonisti, uniti malamente dagli autori con un collage da Melevisione, scenette da Albero Azzurro e artisti che entravano e uscivano, salvo rispondere a qualche domandina banale che neppure Marzullo osa farsi allo specchio perchè sarebbe disarmante rispondere al nulla. Forse sono mancati grandi nomi di rilievo, è mancato il trascinamento che un tormentone può dare, ma nel complesso a livello musicale le lacune non sono state insormontabili. Per la povera Ilary di nuovo un buco nell’acqua. Anche se lei si dichiara soddisfatta a tutti gli effetti.

E consola poco la copertina a lei dedicata dal mensile GQ in edizione russa. In Italia pare proprio che sia difficile centrare una soddisfazione professionale piena – a parte la linea di abbigliamento Never Without You, curata insieme al maritino e passatempo preferito dalle celebrità che non sanno come impiegare in modo diverso i propri quattrini in eccesso. Alessandra Menzani, concludendo l’articolo, paragona Ilary a Victoria Beckham, un’altra aspirante tutto che si è comodamente legata ad un calciatore, David Beckham, che ha già sfornato due bebè e che nonostante gli agi della vita mondana non si accontenta e vuole a tutti i costi sfondare come cantante. Ma finchè era inserita nelle Spice Girls tutto bene: il problema viene quando col microfono ci si mette da soli. E nessun disco stampato dal’ex Spice è stato degno di nota. Magari per Ilary il contesto è diverso, la tv permette una maggiore poliedricità rispetto al canto. Ma per ora i primi tentativi veri hanno dato esito negativo. Sarà per la prossima, dai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: