NUOVI CAMBIAMENTI DI PALINSESTO DI CANALE 5. TRA NUOVI LANCI E ATTESI DECESSI


Tenetevi forte. Pure per la settimana prossima si prevedono profondi uragani nel palinsesto di Mediaset. Come temevamo, i programmatori di Cologno Monzese ci stanno prendendo gusto e sono pronti a rivoluzionare nuovamente le carte in tavola in prima serata. Dopo il delicato antipasto servito domenica sera, con il raddoppio di Distretto Di Polizia per contrastare la fiction su Giovanni Falcone – mossa altamente disprezzata da Pippo Baudo, che nel suo spazio a Domenica In non ha lesinato critiche verso la concorrenza, spinta dall’ossessione verso l’orrido feticcio Auditel – anche la settimana prossima vedrà cambiamenti significativi. Dettati, soprattutto, dall’esordio di nuove produzioni (ma le nuove produzioni devono per forza esordire scompigliando le posizioni di quelle già esistenti? Bah).

A farne le spese, sono I Cesaroni. L’allegra brigata capitanata da Elena Sofia Ricci e Claudio Amendola ed abituata a portarsi a casa un tondo e sicuro 20% di share, abbandona la serata solita del giovedi – e annesso venerdì di raddoppio in caso di bisogno – per stabilirsi alla domenica sera. L’8 ottobre se la vedrà, infatti, con la prima delle due puntate della fiction AssunTa Spina, sicuramente qualcuno famoso (non so proprio chi sia, perdonate l’ignoranza). Più che per esigenze di controprogrammazione, I Cesaroni subiscono lo spostamento in virtù dell’esordio, previsto per giovedì 12 ottobre, della fiction seriale La Freccia Nera, con Ennio FantastichiniRiccardo Scamarcio e Martina Stella, che dovrà subito fronteggiare un Gianni Morandi apparso nella prima puntata del suo Non Facciamoci Prendere Dal Panico non proprio irresistibile. E Distretto Di Polizia? Salvo il tradizionale appuntamento del martedì sera (in compagnia di Wild West, dei film di Raiuno e degli esordi di Le Iene ShowIl Migliore di Mike Bongiorno), la fiction poliziesca di Canale 5, utilizzata dall’azienda per coprire clamorosi buchi di palinsesto – ma mica è infinita, capperi! – raddoppia e copre anche il lunedì sera, probabilmente in via del tutto eccezionale (su RaiUno c’è la seconda ed ultima parte di Assunta Spina). E’ possibile che l’accostamento Distretto-Pupa E Secchione possa provocare scompensi di ascolto, ma in questo caso in Mediaset apprezzano volentieri anche accoppiamenti fratricidi. E comunque il lunedì tocca rimpiazzarlo in qualche maniera, visto che l’originario Reality Circus è stato ricondotto al presunto macero al mercoledì sera. Cioè domani. Con l’Isola Dei Famosi della Mona Ventura, il nemico in casa Dr. House e addirittura la partita della nazionale Georgia-Italia. Non c’è proprio speranza che il varietà-reality di Barbara D’Urso, che tanto ci tiene – come ha ribadito a Matrix venerdì sera – a emozionare il pubblico con le scosciate della Marini, sniffata dalle tigri, riesca a sopravvivere. Idem per la Parietti e le vacche di Wild West, che invece stasera tenteranno di autorianimarsi. Se Reality Circus cesserà di vivere, un’altra tegola piomba a Cologno Monzese: con che diavolo rimpiazziamo il morente Circus? Con il solito filmetto ammuffito? Ci avranno sicuramente pensato, quelli di Mediaset. Se non ci hanno pensato, vuoi vedere che sfodereranno di nuovo Distretto o I Cesaroni

Annunci

5 responses to “NUOVI CAMBIAMENTI DI PALINSESTO DI CANALE 5. TRA NUOVI LANCI E ATTESI DECESSI”

  1. sakai says :

    pare stiano giocando a scacchi
    con i programmi tv… che assurdità!

  2. sbirciolo says :

    Mediaset ha davvero abusato, come non mai, dello scompigliamento dei propri palinsesti, fino allo sfinimento. Più accorta è stata la Rai, ma di fronte a programmi che non vanno bene – ma che ci si convince che debbano andar bene per forza, come fa la Parietti che non accetta di considerare Wild West una colossale cavolata – l’abitudine è quella di cambiare collocazione. Scelta ormai tradizionale anche per controprogrammare trasmissioni teoricamente forti. L’unica mossa però da evitare se giostriamo fiction e telefilm. Che dovrebbero irrobustirsi tramite fideuizzazione del pubblico.
    Staremo a vedere se questi costanti balletti di palinsesto giovino davvero o meno.

  3. anonimo says :

    io credo che La Freccia Nera possa essere un buon prodotto , spero che vada bene…d’accordissimo con voi per quanto riguarda il giochino dei cambi di palinsesto che hanno nuociuto soprattutto a telefilm come O.C. (che già non stava andando molto bene) che ha bisogno di una certa fidelizzazione…risultato O.C. arriva domenica scorsa ad un 7-8%!

  4. sbirciolo says :

    Non discuto La Freccia Nera, fiction di tutto rispetto e dagli interpreti accattivanti, che sono convinto riuscirà a ritagliarsi ottimi apprezzamenti – per ora la fiction è l’unico genere che risolleva Canale 5. Però non mi spiego perchè il suo esordio debba essere “pagato” con lo spostamento di un prodotto che piace, I Cesaroni, che giusto ieri sera hanno fatto sbiancare Morandi. I palinsesti ufficiali vengono sempre studiati e ristudiati prima di essere applicati: ma dove erano i programmatori quando dovevano sistemare i programmi?

  5. anonimo says :

    si sa se a distretto di polizia ritorni mauro?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: