TUTTO PRONTO PER IL FESTIVALBAR 2007: VOGLIA DI RISCATTO E PAURA DI FALLIMENTO


Tanti, troppi sorrisi alla conferenza stampa dell’edizione 2007 del Festivalbar. E’ l’edizione del riscatto, dopo un estate scorsa martoriata da un calo asettico di ascolti, la cui causa non va rintracciata soltanto nella concorrenza agguerrita dei Mondiali di calcio. Ma anche un’edizione che si preannuncia pericolosamente rischiosa: Andrea Salvetti ha riconfermato una conduzione a tre, ma questa volta puntando su Enrico Silvestrin, Elisabetta Canalis e Giulio Golia, un trio che, come quello precedente, non promette certo scintille. Ma alla presentazione della nuova edizione, tanti erano i sorrisi tirati e le risate d’accompagnamento nello snocciolare le gustose novità che quest’anno la kermesse storica di Italia 1 si appresta a sfornare per il pubblico sempre più giovane ed assetato di starlette.

L’annata 2006 è stata stranamente catastrofica ed evidentemente non si può far peggio di così. L’unica via d’uscita è la risalita, che non si preannuncerebbe così difficile se di mezzo non ci fosse l’ennesima conduzione poco azzeccata. Se Enrico Silvestrin sforna pillole di musica anche perchè di note ne ha masticate parecchie, Elisabetta Canalis sfodera il suo scultoreo repertorio, è Giulio Golia l’incognita più rilevante: l’arrembante inviato delle Iene ha infarcito i suoi commenti con una tonnellata di grazie, ancora incredulo per la nomina e visibilmente in imbarazzo di fronte ad un parterre che ancora non gli appartiene. Gli apparterrà forzatamente piano piano, quando si mescolerà ai giovani scatenati nelle piazze, incitandoli anche a mandare sms in diretta per vederseli leggere sul palco. L’edizione 2007, non a caso, è devota alle nuove tecnologie: un sito Internet rinnovato – affiliato al reparto musicale di Yahoo! -, un account MySpace – anche solo perchè ormai fa sempre più figo averlo – e video da seminare su Youtube. La volontà spigliata ma di certo ritardata di allinearsi alle nuove forme di comunicazione fa come al solito a botte con l’effettiva realizzazione. La conferenza stampa odierna è stata trasmessa anche on-line, ma l’audio era pessimo e la qualità delle immagini orripilante: la partenza è decisamente fallimentare. Se non altro, l’evento via web ha permesso anche ai non invitati di carpire qualche informazione in più sulla nuova edizione della kermesse – in realtà nulla di nuovo rispetto alle anticipazioni trapelate da qualche giorno -, tra cui la votazione dei vincitori aperta anche al pubblico a casa e seconde serate speciali dedicate a monografie. Si parte il 19 giugno, con la prima serata ovviamente registrata (a Milano avverrà il 15), poi viaggio a Catania e quindi la finale nella tradizionale Arena di Verona il 7 settembre. Con la speranza di fare il pieno di pubblico.

E naturalmente di ascolti. Questa volta il fallimento non è contemplato, e tra Luca Tiraboschi e Salvetti junior non sono certo mancate occhiate arcigne, mascherate da risate forzate. Il direttore di Italia 1 si aspetta almeno un 10,5% di share («Prima era un 10%, siamo saliti all’improvviso!» rideva un po’ intimorito Salvetti): c’è d’altronde da recuperare il terreno perduto, e ad ogni modo saremmo pure leggermente al di sotto della media di rete di Italia 1. La missione sarà tutt’altro che facile, in realtà. Il tutto si giocherà con l’amalgama dei conduttori. E le premesse non sono propriamente rosee.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: