I 'SOLITI IGNOTI' DI FRIZZI ALL'ARREMBAGGIO DI 'CULTURA MODERNA': SI RINNOVA LA SFIDA NELL'ACCESS-PRIME TIME


L’ottimismo non vola di certo per il ritorno che conta di Fabrizio Frizzi, riapprodato su RaiUno con Soliti Ignoti – Identità Nascoste, il nuovo game-show dell access-prime time della rete ammiraglia Rai, che sostituirà per tutta l’estate Affari Tuoi. A prescindere dall’avversario già rodato, Cultura Moderna del virulento Teo Mammucari, la nuova scommessa di mister Miss Italia – destinata, in caso positivo, a dare il cambio ad Insinna in autunno – si preannuncia già un pessimo affare. L’odore di bruciato d’altronde si assaporava già dalla conferenza stampa indetta per presentare il programma, della quale ci si ricorda solo della dichiarazione di Fabrizio Del Noce sul futuro di Simona Ventura piuttosto che di anticipazioni sulla trasmissione e i tradizionali buoni auspici da riversare sul conduttore di turno. Il quale, non pago di un azzardo minaccioso, comparirà il mercoledì sera anche su RaiTre con Circo Massimo Show, una di quelle trasmissioni senza infamia e senza lode. Dalla sua, Frizzi non ha grandi attenuanti, benchè goda dell’apporto di Pasquale Romano, già autore dei pacchi e ormai divenuto di fiducia a Viale Mazzini. Importato dalla Endemol Italia, il format originale, Identity, trasmesso in America dalla rete NBC, non ha fatto sfracelli, e non è che sia di qualità così eccelsa. Però qualsiasi importazione e successiva manipolazione italiota di prodotti esteri si concede molto volentieri a deterioramento automatico, per cui potrebbe essere molto probabile che l’entusiasmo lo terremo al caldo nella borsetta.

Molto più degno di Mister – Il Gioco Dei Cognomi, impalpabile quizzettino condotto da Magalli giusto un annetto fa, Identity schiera davanti al concorrente di turno un manipolo di 12 personaggi misteriosi, ai quali devono essere abbinate le identità corrette. Tre aiuti a disposizione, tra cui un trio di esperti a suggerire la mossa migliore, personaggi muti ed immobili, montepremi moltiplicato man mano che gli accoppiamenti risultano vincenti. Il tutto inserito nella solita atmosfera di tensione e rigidità che contraddistingue da sempre i prodotti americani, e che abbiamo sperimentato con successo con Chi Vuol Essere Milionario, che fa della tensione l’arma micidiale per sopravvivere. Qua c’è da scommettere che finirà a risate, a battute sagaci, a demenzialità a denti stretti (nonostante si parli di 250 mila euro in palio): c’è poco da fare, siamo abituati così. Anche se Fabrizio Frizzi non è un mattatore di razza, nessuno crede che in studio si possa stare seri, così aspettiamoci di vedere personaggi misteriosi pronti a muoversi e a blaterare e concorrenti squinternati, impegnati a giocare come se andassero a fare la spesa al minimarket.

C’è però anche un problema di durata, che non è propriamente secondario: Identity dura un’oretta, mentre Soliti Ignoti lo spazio di una mezz’ora, ergo o si gioca di velocità, oppure si sfodera la tanto cara soluzione dello sforamento, marchingegno che il telespettatore puntuale scruta con aberrante diniego. Canale 5 ha già ritoccato l’ora di chiusura di Cultura Moderna al ritardo (dalle 21.10 alle 21.20), prevedibilmente RaiUno farà lo stesso, con buona pace di chi avrebbe garantito una prima serata dagli orari accettabili senza sconfinamenti indesiderati. Ma a Mediaset sono un pelino più tranquilli, forti di una prima stagione del gioco di Ricci che ha portato in dote un fresco Telegatto e l’attestato di trasmissione rivelazione. Però rimane quell’elemento base, la caccia all’identità celata, che ha fatto arricciare qualche naso di troppo a Cologno Monzese: vedere Raiuno che cerca di controbattere utilizzando la stessa materia prima non è propriamente esercizio solare di stile. Ma se si andasse ad investigare, i fiuti porterebbero al format americano, e quindi c’è poco da recriminare. E poi c’è il ritorno di Fabrizio Frizzi, che si gioca con apprezzata volontà il riassorbimento nella rete di Fabrizio Del Noce, con il quale aveva bisticciato qualche stagione fa. Un ritorno pronto a segnare di nuovo la sua sorte, e non abbondano sensazioni positive sulla sua nuova e ardua scommessa quizzarola.

Annunci

One response to “I 'SOLITI IGNOTI' DI FRIZZI ALL'ARREMBAGGIO DI 'CULTURA MODERNA': SI RINNOVA LA SFIDA NELL'ACCESS-PRIME TIME”

  1. sbirciolo says :

    FRIZZI BATTE MAMMUCARI: DOPO UN MESE DI SFIDA, DOMINANO I ‘SOLITI IGNOTI’[..] Probabilmente Antonio Ricci se ne sarà fatta una ragione. Nessuno in giro lo ha visto imbizzarrito, e di motivi per mangiarsi la tappezzeria ce ne sarebbero a iosa. La sua gallina dalle uova d’oro, , le prende regolarmente dalla concorrenza, che [..]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: