MARIA DE FILIPPI RIVUOLE SUL TRONO LUCA DORIGO. A PATTO CHE LASCI LA SUA NUOVA FIAMMA


Ci sarebbe da comprendere, urgentemente, quali siano i prosperosi meriti di Luca Dorigo. A parte l’inattaccabile dotazione da fustacchione, tra i normodotati di cervello non ci si capacità della costanza imprevista della sua notorietà. Che questa volta è pronta a rasentare l’inimmaginabile. Maria De Filippi lo rivuole sul trono di Uomini & Donne, ma lui intanto si sta spupazzando Andrea Lehotska, e sa molto bene che sul pulpito trash del pomeriggio di Canale 5 non c’è posto per due.

Per chi non sapesse chi fosse – verificata la propria ignoranza di fronte a costui, è necessaria immediata purificazione dai peccati – ecco un succoso excursus sulla sua carriera amorosa degna di un’ameba. Non sono bastate le mazziate vereconde di Amalia Roseti, la capellona bellicosa che lo strusciò pericolosamente fino a farlo capitolare ai suoi piedi, steso poi dopo un no platealmente crocifisso. Il bel Dorigo c’era rimasto maluccio, aveva riversato sopra Amalia tonnellate di insulti, adeguatamente sparsi anche a Buona Domenica, il regno privilegiato delle vacuità tronistiche. Ma ogni innamorato si porta con sè pure geni indistruttibili di fesserie, e così ritorna sul trono per la seconda volta. Amalia torna pure ella sul luogo del delitto, questa volta per pulire le indecorose macchie di sangue ed accendere il cuore già trafitto di Dorigo. Che da buon fesso accetta di spupazzarsi Amalia ma lei, da brava serial-killer, agita di nuovo il pugnale e lo abbandona all’inutilità dopo cinque mesi di convivenza. La capellona finirà a rimpolpare le sgallettate Pupe, mostrando tra l’altro limiti mentali da far inorridire. Ma la sua consistenza era stata già saggiata con profondo disgusto dopo questo tira e molla da fumetto di Topolino.

Ma chi è fesso tende a proseguire convinto ed inconsapevolmente claudicante per la via della palese ingenuità. Senza amore non sa stare, così Luca in autunno flirta con Melita Toniolo, giusto il tempo di rinchiuderla con angoscia nella casa del Grande Fratello 7. Angoscia giustificata. La procace ventenne alterna pianti e slinguate al bel Alessandro Tersigni, pompiere focoso con il quale non tarda certo ad aggrapparsi alla pertica. Con buona pace di Dorigo, che lustra le corna appena spuntate sulla capa prima di sclerare in diretta nella trasmissione di Alessia Marcuzzi: una scenata epica con la convinzione che bastino proclami d’orgoglio per vedersi ristabilita una benchè minima dignità. Melita piange col contagocce giusto il tempo di un caffè, e via col pompiere alla ricerca di passioni da domare.

Mica è finita qui. Finora Luca ha collezionato una mirabile distesa di fallimenti amorosi da far impallidire il liceale occhialuto con panzetta irsuta tradizionalmente inviso a belle ragazze o al massimo affiliato al clan deprecabile delle bruttine senza riserva. Poi improvvisamente la chiamata – con lo zampino di Maria – nel cast raffazzonato di Un Due Tre… Stalla!, reality che stava giusto scontando un meritato periodo di crisi, complici ascolti deludenti che urlavano miglioramenti. Missione alla quale basta un moscerino, Luca togliti la maglietta, mungi le vacche con il bicipite in primo piano e le ragazzine non tarderanno a sbavare. Missione opportunamente compiuta. Però il bel Luca ci ricade, flirta con la 25enne Andrea Lehotska, modella ed ex valletta di Markette con un libro in uscita (dal titolo illuminante come una fiammata in Antartide: Sex appeal di un cotton fioc, che roba immonda sarà) e tempo da dilapidare in occhietti dolci. Lei per ora se ne sta zitta, di fronte al richiamo squillante di Maria De Filippi. Luca sa che ultimamente si campa di popolarità – sito ufficiale straripante di autocelebrazioni e blog ufficiale intasato da foto da copertina ahimè lo testimoniano -, e risalire sul trono che l’ha reso inspiegabilmente celebre contribuirebbe a rafforzare le sue quotazioni, oltre agli ascolti della trasmissione che l’ha segnato come cornuto d’Italia doc. C’è una bionda sul suo ritorno in tv, e questa volta potrebbe sperimentare che cosa si provi a vestire il subdolo costume da traditore. E’ la tv, più che la bellezza. A non farci morire di fame (di fama).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: